Company name: Dynamic Solutions s.r.l.
Address: VIA USODIMARE 3 - 37138 - VERONA (VR) - Italy

E-Mail: [email protected]

Cosenza rivoluziona la gestione dei rifiuti: ecco il nuovo regolamento che cambia tutto

Scopri come il nuovo regolamento di Cosenza migliora la gestione dei rifiuti urbani, riduce i costi di smaltimento e responsabilizza i cittadini.
  • Nuovo regolamento per la gestione dei rifiuti approvato dal Consiglio comunale di Cosenza.
  • Obiettivi principali: riduzione del rifiuto conferito in discarica e riduzione dei costi di smaltimento.
  • Nuove norme per la gestione dei rifiuti speciali e pericolosi, ottimizzazione del conferimento e trasporto dei rifiuti di imballaggi.
  • Il piano di rientro prevede il recupero di un disavanzo di 40 milioni di euro in 20 rate annuali; disavanzo raggiunto al 31 dicembre 2023: -37.936.255,17 euro.

Il Consiglio comunale di Cosenza ha recentemente approvato un nuovo regolamento per la gestione dei rifiuti urbani e l’igiene urbana, sostituendo quello precedente del 2017. Questa modifica era necessaria per recepire le direttive europee sui rifiuti e introdurre importanti cambiamenti senza aggravare le spese per l’ente comunale.

Il nuovo regolamento, frutto di un lavoro certosino iniziato dalla consigliera Alessandra Bresciani e supportato da diverse commissioni e dall’Assessore all’ambiente Giovanni Ramundo, rappresenta una base fondamentale per l’attuazione del piano di raccolta dei rifiuti urbani, approvato con delibera di Giunta il 9 agosto 2022.

Gli obiettivi principali del regolamento sono la salvaguardia dell’incolumità, del benessere e della sicurezza della collettività e dei singoli, senza pregiudizi per l’ambiente. Tra le misure previste, spiccano la riduzione del rifiuto conferito in discarica tramite il sistema di raccolta porta a porta spinto e la riduzione dei costi di smaltimento. Inoltre, il regolamento introduce norme per la gestione dei rifiuti speciali, pericolosi e cimiteriali, e per l’ottimizzazione delle forme di conferimento, raccolta e trasporto dei rifiuti di imballaggi.

Un altro aspetto rilevante è l’apparato sanzionatorio, che mira a perseguire le condotte irregolari dei cittadini nelle operazioni di conferimento, promuovendo maggiore prevenzione, precauzioni, collaborazioni e responsabilizzazione dei soggetti coinvolti nella produzione, distribuzione e consumo dei beni che generano rifiuti, in linea con il principio “Chi inquina paga”.

Il Rendiconto di Gestione 2023

Durante la stessa seduta, il Consiglio comunale ha approvato a maggioranza il rendiconto di gestione 2023, con l’astensione dei consiglieri d’opposizione Giuseppe D’Ippolito, Michelangelo Spataro e Alfredo Dodaro. La relazione sul rendiconto è stata affidata al nuovo dirigente del Settore Bilancio e Programmazione finanziaria, Marco De Rito, che ha ripercorso le tappe dalla dichiarazione di dissesto finanziario fino all’accertata inammissibilità del Piano di riequilibrio finanziario pluriennale, approvato dal Consiglio Comunale nel 2023.

De Rito ha sottolineato che l’inammissibilità del piano ha richiesto all’ente di accedere alle misure ex art. 268 del TUEL, approvate dal Ministero dell’Interno con Decreto del 18 dicembre 2023 e recepite dal Comune con deliberazione di Consiglio comunale. Il piano di rientro prevede il recupero di un disavanzo di 40 milioni di euro in 20 rate annuali. Al 31 dicembre 2023, il disavanzo raggiunto era di euro -37.936.255,17, un risultato migliorativo rispetto a quanto atteso.

De Rito ha inoltre precisato che nella parte accantonata del risultato di amministrazione sono stati inseriti fondi per future potenziali passività, come il fondo contenzioso, quantificato in euro 788.928,52, il fondo passività potenziali di euro 576.412,37 e il fondo salvaguardia equilibri di euro 290.000,00. Nell’ottica di risanamento intrapresa nel 2023, l’ente prevede di restituire tutta l’anticipazione di cassa utilizzata entro il 31 dicembre.

Accordo di Partenariato per l’Edilizia Residenziale Pubblica

Un altro punto all’ordine del giorno del Consiglio comunale è stato l’approvazione, all’unanimità, dell’accordo di partenariato tra l’ATERP Calabria e il Comune di Cosenza per la gestione di immobili di proprietà comunale in Via Cilea, destinati alla realizzazione di edilizia residenziale pubblica. La relazione su questo punto è stata presentata dall’Assessore all’urbanistica Pina Incarnato.

Questo accordo rappresenta un passo importante per la città di Cosenza, in quanto mira a migliorare l’offerta di alloggi pubblici e a rispondere alle esigenze abitative della popolazione. La collaborazione tra l’ATERP Calabria e il Comune di Cosenza è un esempio di come le istituzioni possano lavorare insieme per il bene comune, ottimizzando le risorse disponibili e garantendo una gestione efficiente degli immobili pubblici.

Bullet Executive Summary

Il nuovo regolamento per la gestione dei rifiuti urbani e l’igiene urbana approvato dal Consiglio comunale di Cosenza rappresenta un passo significativo verso una gestione più sostenibile e responsabile dei rifiuti. Le misure introdotte mirano a ridurre il conferimento in discarica, a ottimizzare la raccolta e il trasporto dei rifiuti, e a responsabilizzare i cittadini, in linea con il principio “Chi inquina paga”.

La transizione ecologica è un processo fondamentale per garantire un futuro sostenibile. La gestione efficiente delle risorse naturali e la promozione dell’economia circolare sono elementi chiave per ridurre l’impatto ambientale e migliorare la qualità della vita delle comunità. La gestione dei rifiuti è un aspetto cruciale di questo processo, in quanto consente di ridurre l’inquinamento, recuperare materiali preziosi e promuovere comportamenti più responsabili.

In conclusione, il nuovo regolamento di Cosenza rappresenta un esempio concreto di come le amministrazioni locali possano contribuire alla transizione ecologica, adottando misure innovative e coinvolgendo attivamente i cittadini. È importante che ognuno di noi faccia la propria parte, adottando comportamenti più sostenibili e promuovendo una cultura del rispetto per l’ambiente. Solo così potremo costruire un futuro migliore per le generazioni future.


Articolo e immagini generati dall’AI, senza interventi da parte dell’essere umano. Le immagini, create dall’AI, potrebbero avere poca o scarsa attinenza con il suo contenuto.(scopri di più)

3 commenti

  1. GiusyS86: Secondo me è un passo nella giusta direzione. Però spero che insieme alle sanzioni ci siano anche campagne di sensibilizzazione per i cittadini. Altrimenti rischiamo solo di far pagare chi già si impegna.

  2. Luca_Green: Mah, tutto ‘sto entusiasmo mi sembra esagerato. Alla fine, chi rispetterà le nuove regole? I cittadini continuano a buttare la spazzatura dove capita. Le sanzioni mi sembrano una buona idea, ma vediamo se verranno applicate davvero.

  3. DavideR123: Finalmente un regolamento che pensa all’ambiente! Era ora che Cosenza si allineasse alle direttive europee. Speriamo che questo nuovo sistema funzioni davvero e non rimanga solo sulla carta.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *