Company name: Dynamic Solutions s.r.l.
Address: VIA USODIMARE 3 - 37138 - VERONA (VR) - Italy

E-Mail: [email protected]

Come la raccolta differenziata in Liguria è cresciuta del 21% in soli 8 anni

Scopri come la Liguria ha raggiunto quasi il 60% di raccolta differenziata nel 2023, con incentivi fiscali per i Comuni virtuosi e un focus sulla gestione sostenibile dei rifiuti.
  • Raccolta differenziata 2023: quasi 60%, in aumento dal 57,64% dell'anno precedente.
  • Comuni virtuosi: 139 Comuni hanno superato il 65% di raccolta differenziata, contro i soli 32 del 2015.
  • Sgravi fiscali: risparmi dal 30% al 70% per i Comuni che superano il target di raccolta differenziata.

La Liguria ha raggiunto un traguardo significativo nel 2023, sfiorando il 60% di raccolta differenziata, un aumento rispetto al 57,64% dell’anno precedente e un incremento di quasi 21 punti percentuali rispetto al 38,63% del 2015. Questo risultato emerge dai dati consolidati accertati dalla Regione Liguria e approvati con delibera di Giunta su proposta dell’assessore al Ciclo dei rifiuti, Giacomo Giampedrone.

Questa crescita è il frutto di un impegno costante da parte dell’amministrazione regionale su un tema delicato come la gestione dei rifiuti. Il presidente ad interim della Regione Liguria, Alessandro Piana, ha sottolineato l’importanza del lavoro svolto dalla Regione, dai Comuni e dai cittadini. “Siamo soddisfatti del lavoro delle amministrazioni comunali e del supporto dei cittadini, attenti al corretto smaltimento dei rifiuti,” ha dichiarato Giampedrone.

Incentivi e Sgravi Fiscali per i Comuni Virtuosi

Nel 2023, ben 139 Comuni hanno raggiunto e superato la percentuale del 65% di raccolta differenziata, rispetto ai soli 32 del 2015. Questi Comuni avranno diritto, a partire da luglio, a uno sgravio fiscale per il conferimento in discarica della frazione residua, con risparmi che vanno dal 30% al 70% sull’importo base.

La delibera stabilisce anche un contributo economico entro settembre per i 63 Comuni che hanno riscontrato un’eccedenza di rifiuto indifferenziato rispetto al target. I contributi complessivi sono scesi da 425mila euro a 367mila euro, con una riduzione del 13,5%. Gran parte del contributo è dovuto dal Comune di Genova, che pagherà 251.948,98 euro rispetto ai 303.710,81 euro del 2022. Seguono i Comuni di Savona (33.139,98 euro rispetto a 35.121,89 euro del 2021) e Ventimiglia (26.780,34 euro rispetto a 29.764,68 euro).

Analisi Provinciale e Comuni Virtuosi

A livello provinciale, lo spezzino mantiene il primato con una raccolta differenziata del 76,21%, seguito dal savonese con il 63,05%, stabile rispetto all’anno precedente. La provincia di Imperia arriva al 57,12%, mentre la Città Metropolitana di Genova raggiunge il 53,84%. Il Comune di Genova ha visto un incremento significativo, passando dal 43,46% al 47,02%.

Se si esclude il Comune di Genova, la Liguria supererebbe il 65% di raccolta differenziata, raggiungendo il 65,94%, mentre il resto della Città Metropolitana si attesta al 68,14%. Salgono da 16 a 18 i Comuni con una percentuale di raccolta differenziata superiore all’80%, con Riccò del Golfo in testa al 2023 con l’89,85%, seguito da Pieve Ligure (86%) e Vendone (84,58%).

Impatto Economico e Ambientale

La produzione totale di rifiuti urbani è leggermente aumentata, passando a 804.972 tonnellate rispetto alle 803.108 tonnellate dell’anno precedente. Tuttavia, la frazione indifferenziata residua è scesa a 53 Comuni rispetto ai 60 dell’anno precedente, con alcuni Comuni che hanno registrato una produzione pro capite inferiore ai 100 kg per abitante all’anno. Otto Comuni non arrivano a 60 kg per abitante all’anno, con Riccò del Golfo che si distingue come il più virtuoso con 40 kg per abitante all’anno di indifferenziato, seguito da Vendone con 44 kg per abitante all’anno.

La delibera stabilisce contributi economici per i Comuni che hanno ecceduto il target di rifiuto indifferenziato. In totale, 11 Comuni dovranno versare più di 1.000 euro, mentre altri 49 Comuni verseranno cifre inferiori ai 1.000 euro.

Bullet Executive Summary

La Liguria ha fatto passi da gigante nella raccolta differenziata, sfiorando il 60% nel 2023, un aumento significativo rispetto agli anni precedenti. Questo risultato è il frutto di un impegno costante da parte dell’amministrazione regionale, dei Comuni e dei cittadini. I Comuni più virtuosi beneficeranno di sgravi fiscali, mentre quelli meno efficienti dovranno pagare contributi economici. La produzione totale di rifiuti urbani è leggermente aumentata, ma la frazione indifferenziata residua è diminuita, dimostrando un miglioramento nella gestione dei rifiuti.

La transizione ecologica è un processo fondamentale che mira a ridurre l’impatto ambientale delle attività umane attraverso l’adozione di pratiche sostenibili. La raccolta differenziata è una componente chiave di questo processo, poiché permette di ridurre la quantità di rifiuti destinati alle discariche e di recuperare materiali preziosi per il riciclo.

Una nozione avanzata di economia circolare applicabile al tema della raccolta differenziata riguarda l’implementazione di sistemi di “chiusura del ciclo”. Questo concetto implica che i materiali raccolti e riciclati vengano reintrodotti nel ciclo produttivo, riducendo la necessità di materie prime vergini e minimizzando i rifiuti. In Liguria, l’obiettivo di chiudere il ciclo dei rifiuti per raggiungere l’autosufficienza regionale è un passo importante verso una gestione più sostenibile e efficiente delle risorse.

In conclusione, i progressi della Liguria nella raccolta differenziata sono un esempio di come l’impegno congiunto di amministrazioni e cittadini possa portare a risultati significativi. La strada verso la sostenibilità è lunga, ma ogni passo avanti ci avvicina a un futuro più verde e responsabile.


Articolo e immagini generati dall’AI, senza interventi da parte dell’essere umano. Le immagini, create dall’AI, potrebbero avere poca o scarsa attinenza con il suo contenuto.(scopri di più)

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *